Ostia Antica prossimo sito UNESCO?

Quasi ogni volta che svolgo una visita guidata a Ostia Antica qualcuno mi chiede come mai questo enorme sito archeologico non sia ancora patrimonio dell’umanità. In realtà la candidatura all’UNESCO c’è stata, ben due volte, ma la situazione attualmente è ancora questa: “Nomine rinviate. Il Comitato ha approvato le raccomandazioni del Bureau e ha deciso di rinviare l’esame delle seguenti candidature: […] Ostia Antica, Porto e Isola Sacra […]”.
Infatti se nell’elenco UNESCO dei siti italiani cercate Ostia, non la troverete. Tuttavia l’approvazione è solo rinviata, non respinta. Tra l’altro l’Italia ha avanzato la candidatura non solo del sito archeologico di Ostia, ma anche di quello di Porto (con il bacino esagonale di Traiano) e la necropoli dell’Isola Sacra:

necropoli-620

L’area quindi è davvero enorme: dal Tevere fino all’aeroporto di Fiumicino. Tra l’altro, il sito Ostia Antica Atlas aveva promosso due anni fa la creazione di un parco archeologico che includesse proprio i tre siti tramite una petizione on line, che purtroppo però ha raccolto meno di 1000 firme. Per fortuna erano state raccolte anche 9000 firme su carta e così 10.000 firme erano state presentate alla Regione Lazio, ma finora nulla è cambiato: i tre siti continuano a essere considerati distinti dalla Soprintendenza Archeologica.
Comunque ripeto: non disperate, probabilmente è solo questione di tempo, anche se ora più che mai un sito come Ostia ha bisogno di rientrare nella lista dei siti protetti, visto che molto presto diventerà Parco Archeologico autonomo, ovvero come tanti altri siti e musei non potrà più contare sugli introiti del Colosseo.